Contatti

Accesso

Ahhh! Il desiderio del dolce… e dello zucchero…

 

0919-couple-sex-socks_sm

 

Ciao, Andrea come stai? Spero tutto ok. Vorrei un consiglio da te: nonostante varie letture sul nutrirsi in maniera sana (naturalmente ho letto anche il tuo libro!), non riesco a trovare il metodo di vincere il desiderio del dolce, dello zucchero quindi…ce la faccio per un mese, 2 anche 3 poi ci ricasco e chiaramente non riesco mai a dimagrire stabilmente…vedo che ci sono vari libri sul sugar blues, me ne consigli uno? A.V.

 

 

“con un poco di zucchero la pillola va giù”

Mary Poppins cantava “con un poco di zucchero la pillola va giù”: vi rendete conto di come funziona Matrix Alimentare? Le parole della canzone avrebbero potuto, con grande beneficio di tutti i bambini del mondo, suonare diversamente, usando la parola “dolce” al posto di quella di zucchero, anche se la rima sarebbe cambiata! Eppure non è stato così.

Il sapore dolce ed il suo desiderio sono la cosa più sacrosanta che ci sia nella natura, nell’alimentazione e – metaforicamente – anche nelle nostre funzioni psichiche e sociali.

Il bisogno di dolce non è un avversario da vincere, e quindi da affrontare con lo studio di manuali e diete che ne dimostrino la nocività altissima: anzi! E’ da favorire nel modo più sano, documentandoci e conoscendone ogni implicazione, prima di soddisfarlo in maniera irresponsabile come si fa con lo zucchero messo ovunque (persino nel sale, davvero!).

“equivoco tra le due parole zucchero e glucosio”

Ed infatti, la prima cosa da sapere è che l’affermazione “lo zucchero fa bene alla mente” è una mistificazione, un fattoide, ed è frutto della colpa del linguaggio e dei concetti divulgati da nutrizionisti e dietologi (naturalmente non tutti). Il fattoide gioca sull’equivoco tra le due parole zucchero e glucosio. Meglio sarebbe declinarla al plurale dicendo che gli “zuccheri” fanno bene alla mente (e non lo zucchero che mettiamo nel caffè o nei dolci, sia esso bianco, integrale o di canna, cioè carboidrato puro e veloce). A far bene alla mente è il glucosio che ricaviamo da carboidrati e amidi, come sono cereali integrali (carboidrati complessi e lenti). Lo zucchero certamente diventa glucosio ma lo fa in maniera velocissima dopo aver fatto danni su diversi fronti nel nostro corpo e nella nostra mente, come anche recenti scoperte scientifiche finalmente hanno dimostrato.

SONY DSC

 

Lo zucchero è tossico”: la richiesta dei medici Usa (ci sono arrivati, pure loro, anche inascoltati) . Un cucchiaio di zucchero sarebbe in grado di alterare il contenuto dei medicinali. Inoltre, è in grado di fare salire la pressione del sangue e il colesterolo, aumentando il rischio di problemi di fegato, obesità, disturbi cardiaci e diabete. Lo zucchero e altri dolcificanti sono di fatto così tossici per il corpo umano che i governi di tutto il mondo dovrebbero sottoporli a leggi severe come quelle sull’alcol. E’ la tesi dei uno studio pubblicato sull’ultimo numero della rivista Nature dai ricercatori dell’University of California, San Francisco. Gli esperti propongono di introdurre regole come :tassare tutti i cibi e le bevande che includono zucchero aggiunto, vietandone la vendita vicino alle scuole e ponendo dei limiti di età alla possibilità di acquistarli.

 

viewer

 

Ben diversi sono “gli zuccheri” lenti che si sviluppano dalla digestione dei cereali integrali: questi sì che sono di un “dolce” che fa benissimo, anche al palato. E, buoni dolcificanti, sono i malti (non sciroppi…) che dai cerali si ricavano (mais, riso, orzo) e con i quali mi faccio personalmente magnifici dolci senza burro, senza latte, senza uova, senza zucchero, appunto!

Il sapore dolce (uno dei cinque sapori fondamentali) soddisfa molto il gusto, dopo aver svolto il primario ruolo di nutrire la mente: il sistema nervoso è avido di glucosio e ne ha bisogno in modo continuativo. Gli zuccheri semplici (come quelli di zucchero e fruttosio) svolgono il ruolo di droghe nelle persone e negli stati  ipoglicemici: tirano subito su e poi sbattono per terra, anche perché creano depressione nel vero senso del termine.

Vintage-Kitchen-Decor-and-kitchen-counter-decor-ideas-by-presenting-arty-decorations-for-your-Kitchen-in-order-to-give-catchy-viewpoints-47

E veniamo alla risposta alla lettera della lettrice.

Dunque, come si fa a ridurre la voglia di dolce-zucchero o compensarla con altri gusti? La prima cosa è - come abbiamo visto - passare al malto ed ai succhi di frutta, anche concentrati; in tal caso bisogna seguire appositi corsi di cucina che insegnano a mangiare nuove concezioni di dolci e dessert... sani. La seconda cosa da fare è non creare bisogni esagerati di zucchero (estremo yin) con un eccessivo uso di carne, uova, formaggi, sale, e troppi prodotti da forno (estremo yang): le due polarità estreme si nutrono l'una dell'altra in una spirale viziosa temibile. Questi alimenti yang creano infatti una condizione ipoglicemica che urla il suo bisogno di essere velocemente compensata con lo zucchero. Questa non è la sede per allargare questo discorso, molto dettagliato nei testi "alternativi" a quelli ufficiali e scientifici.
E' invece interessante andare a leggere quanti cucchiaini di zucchero sono contenuti in una semplice bibita: tutte, e non solo Coca Cola.

VI SIETE MAI MERAVIGLIATI DEL FATTO CHE DOPO AVER BEVUTO COCA COLA VI VIENE DA RIDERE? IL MOTIVO E' CHE VI SBALLA, MA NON PER LA COCAINA CHE NON E' PIù PRESENTE IN ESSA MA...

 

 

Post scriptum.

Eppure, malgrado tutto quello che ormai si comprende a fatica e si scopre con sorpresa, c’è il solito nutrizionista che dice che: “E’ assurdo considerare lo zucchero una droga al pari di alcol e tabacco – spiega Andrea Ghiselli dirigente di ricerca dell’Iran“. Ecco, dunque, l’ennesima conferma di come prospera in Italia e in Matrix certa cultura alimentare… e non solo!

 

images

DISCLAIMER:
I CONTENUTI PRESENTATI IN QUESTO BLOG NON INTENDONO COMPLETARE NE’ SOSTITUIRE, IL PARERE DEL VOSTRO TERAPEUTA (MEDICO-PSICOLOGO-DIETOLOGO-MEDICINE ALTERNATIVE-ETC.) CURANTE DI FIDUCIA.

 

 

Zoo 1

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

*

code

Aggiungi immagine (JPEG only)


Notice: Undefined index: images in /web/htdocs/www.comecucinarelanostravita.it/home/wp-content/plugins/comment-image/plugin.php on line 173
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com