Contatti

Accesso

I Ching:una relazione d’amore importante da interrompere

Andrea al Festival 1

 

I Ching:una relazione d’amore importante che ho deciso di interrompere.

 

 

Buongiorno Andrea,
Sono approdata al suo sito cercando approfondimenti sul I Ching ed ho visto che ne e’un cultore.
Mi sono avvicinata a I Ching anni fa.”Libro”che mi accompagna giorno dopo giorno e che mi permette di pormi nuove domande e che cumunque,spesso,fatico a comprendere.

Le scrivo dunque per chiederle se mi può dare un suo parere, che mi aiuti a comprendere meglio gli esagrammi arrivati a seguito di una mia domanda.

La domanda e’la seguente:
“Come mai credo che torneremo insieme?”
L’esagramma e’il 64 con la seconda mutante che porta all’esagramma 35.

La situazione,per darle una cornice,e’quella di una relazione d’amore molto importante,durata 3 anni, che ho deciso di interrompere,vedendo che nonostante l’amore e le parole,non ci sono azioni concrete di costruzione di un progetto di coppia.
Eppure continuo a sentire che non e’finita qui.Ecco l’origine della domanda.

Spero che possa darmi la sua opinione.
Rimango in attesa e la ringrazio per l’attenzione.

A presto
P.

 

Le rispondo volentieri per fornirle, come mi chiede, un parere che l'aiuti a comprendere meglio gli esagrammi arrivati a seguito di una sua domanda. Preciso, per i lettori che seguono la sezione del blog relativa a Yi Jing (I Ching), che è proprio a tale richiesta che intendo rispondere; infatti la consultazione sul senso della risposta del Libro in relazione alla domanda non può essere basata su un semplice carteggio come questo ma necessita di un incontro tra consultante e consulente. Chi volesse saperne di più rispetto a questa "impossibilità" del blog a trattare in maniera approfondita una consultazione, può andarsi a leggere i commenti al post "I Ching e Inconscio".

 

ESAGRAMMA 64 Prima del compimento. Pas encore traversée.

Not yet fulfilled. Tutte le potenzialità.  未濟 WEI JI:

WEI JI: Wei: Non ancora. Ji: come sopra.

Un albero che sta crescendo, del grano che sta maturando ed un fiume che irriga: il vivente.

 

Esagramma 64. Situazione: consiste nel trovarsi di fronte ad un passaggio, nell’essere sul punto di inoltrarsi in un corso d’azione. Tutto è ancora da fare. E’ un momento in cui tutto è disordine ed indeterminazione, un periodo di transizione tra un tempo che finisce ed un altro in gestazione. Tutto si può fare, tutto è possibile. Passaggio dal disordine all’ordine. Necessità di proseguire un cammino, anche se si è già raggiunto un risultato: dietro una apparente confusione, un nuovo ordine si profila. 

 

 

Il nove al secondo posto frena le sue ruote ed essendo perseverante in ciò ha salute ed è conforme. Le ruote frenate sono presagio di apertura. Le cose si metteranno per il meglio se si sa frenare e rallentare il ritmo. Si tratta del miglior modo per economizzare forze ed evitare di commettere imprudenze. Questo non significa fermarsi a dormire. Bisogna invece continuare ad andare avanti senza farsi prendere dall’inerzia, lentamente ma con sicurezza, con un azione regolare con ritmo nuovo.

ESAGRAMMA DERIVATO 35  Il progresso. Mostrarsi. Avancer au grand jour (et dans la difficulté). Proceedind forward. IL PROSPERARE. Potenziale di avanzata nel mondo.

晉 JIN:

Avanzare, progredire,elevarsi, essere promosso. Raffigura due (cioè molti) uccelli che arrivano dal cielo, quando il sole si leva (quando si comincia a veder chiaro), per beccare mangime sulla terra.

Il PROGRESSO, come si ottiene dal mutamento della seconda linea di PRIMA DEL COMPIMENTO, indica una situazione di avanzamento materiale e brillante, come quando  il sole (trigramma superiore) si alza sopra la terra (trigramma inferiore): Il Sole (Fuoco) si è levato alto sopra la Terra, a mezzogiorno o in piena estate. E’ proprio questo l’enorme potenziale di forza contenuto nella seconda linea del 64. E’ un potenziale che consente di andare oltre la situazione presente: per questo è bene frenare e quindi economizzare le proprie forze e usare prudenza nella perseveranza.

 

 

ideogramma gua150

13 Comments

  • P

    7 Novembre 2014 at 13:43

    Buongiorno Andrea,
    La ringrazio per il “parere che ha fornito sugli esagrammi arrivati a seguito della mia domanda”.

    Le parole usate per descriverli sono per me molto preziose:evocano immagini nuove che mi avvicinano ad un “sentire”più’profondo ed e’questo “sentire”che mi permette,permettera’ di pormi nuove domande.

    Condivido con lei che la consultazione sul Senso della Risposta del Libro alla domanda necessiti di un incontro di consultazione filosofica,che mi piacerebbe avere.

    Spero di poterla incontrare dunque e nel frattempo la ringrazio calorosamente per l’attenzione.

    P.

    Rispondi
    • Andrea Biggio

      7 Novembre 2014 at 16:04

      Sono contento che il mio contributo sia stato efficace. Anche io devo ringraziarla. Perché? Perché lei – a differenza della quasi totalità di coloro che hanno ricevuto da me risposte sul blog, non solo di I Ching – mi ha fornito un feed back (concetto molto ignorato al giorno d’oggi). Tanti scrivono, chiedono, ottengono risposta e spariscono… e non sentono la minima spinta morale, sociale e – soprattutto – relazionale (anche verso se stessi) a fornire un “ho ricevuto la tua risposta…” …Ma tant’è…

      Rispondi
  • P

    10 Novembre 2014 at 12:38

    Buongiorno Andrea,
    il suo contributo mi è stato davvero utile ed ha alimentato in me ulteriori curiosità,come ad esempio l’immagine di JIN degli uccelli che arrivano dal cielo, quando il sole si leva, per beccare mangime sulla terra. Qual è il significato che il Libro dona con questa immagine?
    Il mio interesse per il Libro cresce di giorno in giorno così come l’interesse e la curiosità di approfondire una cultura tanto profonda come quella Cinese.
    Molte cose, dai suoi post sul Libro le ho comprese meglio e perciò la ringrazio per la generosità con la quale condivide il suo sapere e le sue conoscenze.

    Rispetto al feedback: Il Libro, come ha fatto lei, risponde ad ogni nostra domanda. E sta all’uomo, che riconosce l’importanza del dono, ringraziare.

    A presto
    P.

    Rispondi
    • Andrea Biggio

      10 Novembre 2014 at 14:50

      Ah ah ah, troppo carina nell’avermi paragonato al Libro: anche io offro feed back come fa Lui…
      Sono in viaggio, appena rientro le rispondo…

      Rispondi
    • Andrea Biggio

      14 Novembre 2014 at 18:16

      Ed eccoci a Jin 晉. Se riesce a copiare l’ideogramma e ad ingrandirlo vedrà chiaramente due uccellini nel loro nido (nel pittogramma antico si vede meglio ancora). Sotto di loro c’è la linea dell’orizzonte e, sotto questo orizzonte, vedrà il sole (quattro tratti – a rettangolo – con un tratto centrale). Dunque i due uccelli (cioè tanti), nel loro nido sono pronti ad involarsi, perché il sole, che sta immediatamente sotto la linea dell’orizzonte ma che già invia il primo chiarore, sta per levarsi. Esso caccerà, una volta levatosi, le ombre della notte, dissipando le brume notturne (e l’incertezza). Il sole, che anticamente era un pittogramma formato da un cerchietto con al centro un puntino (il puntino che ci rimane nell’occhio dopo aver distolto lo sguardo fisso a occhio nudo dal sole), simbolizza qui la guida. Ha una chiarezza (interiore) notevole di cui non abuserà, ma che porrà a disposizione della vita che illuminerà.

      Rispondi
  • P

    17 Novembre 2014 at 13:08

    Gentile Andrea,
    grazie per il prezioso approfondimento su Jin.
    Ho ingrandito il pittogramma e l’ho disegnato: è visibile ciò che lei descrive.
    L’immagine mi è arrivata dritta al cuore, dando vita ad altre riflessioni e domande, in particolare sul Sole: la guida che non abuserà della sua chiarezza (interiore)ma che porrà a disposizione della vita che illuminerà.

    Procedo nelle mie riflessioni ringraziandola profondamente per i suoi generosi contributi.
    A presto.
    P.

    Rispondi
  • Lori

    5 Agosto 2015 at 17:36

    Buon pomeriggio Andrea, da 1 anno sn innamorata di un uomo purtroppo impegnato. Nonostante ciò qst persona è mlt presente nella mia vita cn ogni possibile attenzione. Dopo un anno di relazione sento ancora di più l amore crescere nei suoi confronti visto anche che nn fa mancare la sua presenza quotidiana e costante.
    Spesso parliamo di vivere insieme e lui nn si sottrae ma pensa e si sente tremendamente in colpa cn sua moglie cn cui è sposato da 36 anni. Mlt volte è triste per la sua condizione ambigua nn riuscendo a trovare il coraggio di rompere. Ho consultato l oracolo ponendo precisa domanda: avrò cn lui relazione alla luce del sole? La risposta è l’esagramma 35. Le sarei mlt grata se mi aiutasse a spiegare il responso.

    Rispondi
    • Andrea Biggio

      7 Agosto 2015 at 15:41

      Gentile Lori,
      purtroppo per le sue ansie non faccio consultazioni tramite blog. L’ho esaurientemente spiegato: http://www.comecucinarelanostravita.it/ching-direzioni-simboliche-metaforiche/ – legga attentamente il post e il link richiamato. Sono certo che ciò l’aiuterà nel far luce maggiore sulla sua domanda e sui conseguenti sviluppi della situazione.
      Vorrei chiedere adesso: ma lei lo legge quanto vado scrivendo su I Ching oppure ha trovato il mio sito e l’ha scambiato per “posta del cuore”???
      Seppure facessi consultazioni del genere che lei mi chiede, con la sua domanda ci farei poco: I Ching non predice il futuro e dunque la sua domanda è mal posta: non esiste!
      A ciò aggiungasi che non mi segnala linee mobili e/o esagramma di trasformazione.
      Sembra quasi un’estrazione del lotto: è uscito il 35, nella Smorfia napoletana vuol dire l’uccello!
      Guardi che non la sto criticando ma anzi, credo, la sto aiutando – o quantomeno vorrei – a essere meno sbrigativa e superficiale con I Ching, perché il rischio è quello di svalutarne la forza e di comportarsi allo stesso modo in altre situazione della vita. Tali sono gli avvertimenti che sempre faccio durante i miei corsi di apprendimento del metodo di consultazione.
      Al Libro dei Mutamenti si chiedono strategie per il da farsi, ciò che per noi è bene fare e non il comportamento degli altri tantomeno futuro.

      Ciò che ho scritto in questo commento va a beneficio anche di una maggiore chiarezza che altri lettori possono percepire e apprendere nella lettura del blog.

      Rispondi
  • Chicca

    7 Ottobre 2016 at 11:10

    Molto bella l’immagine del l’esagramma 35. Il potere evocativo degli ideogrammi è davvero potente. Questo esagramma però, trattandosi del fuoco (sole) che poggia sulla terra (a differenza del 50 il cui fuoco è alimentato dal legno/vento) non rischia di esaurirsi in breve tempo?
    Come vede c’ho preso gusto a farle domande ah ah ah.
    Un saluto

    Rispondi
    • Andrea Biggio

      8 Ottobre 2016 at 16:29

      …magari senza andare sempre e per forza nell’altrove di cui parla nell’altro commento, potrebbe andare nell’altrove di questo blog, alla voce “cerca” (facendo un poco di fatica con le sue dita, eh eh eh) e scriverci “esagramma 35! Così scoprirebbe che le immagini e le metafore dell’I Ching non sono fisse e immutabili (il fuco e il legno) ma sono infinite come l’animo umano:

      esagramma 35, Il Progresso – Avanzare verso il Grande Giorno (nella traduzione di Javary-Faure). I due trigrammi nella figura dell’esagramma 35 disegnano il Sole (trigramma del Fuoco, sopra) che splende alto sulla Terra (trigramma di sotto) e la illumina spazzando via la notte. E’ già arrivato il momento, finalmente, di agire e mettersi in piena luce, anche se ci si è mantenuti finora in secondo piano; perché gli uomini trovano le cose soltanto facendo e il Nobile Uomo sa bene che la sua conoscenza si misura in tutta la sua ampiezza soltanto affermandosi all’esterno con l’agire (Pierre Faure): è tempo di “avanzare e di mostrarsi, proprio come fa il giorno”.

      il 35, se lei ci pensa bene può anche parlare del “sole quando è alto, al suo culmine sulla terra, il momento di maggior luce etc etc .

      Dunque, concludendo. Lei dice di averci preso gusto alle domande. Allora si vada a leggere bene attentamente l’esagramma n° 4 e la prossima volta – se davvero ha interesse a quanto vado scrivendo – scandagli prima il materiale da me già postato in precedenza. Altrimenti è come se mi volesse eleggere suoi “segretario” per la ricerca nel mio blog… eh eh eh intesi? eh eh eh

      Rispondi

Lascia un commento

*

code

Aggiungi immagine (JPEG only)


Notice: Undefined index: images in /web/htdocs/www.comecucinarelanostravita.it/home/wp-content/plugins/comment-image/plugin.php on line 173