Contatti

Accesso

Il mio colon irritabile è migliorato, ma non troppo…

 

cesso-auto-immagini-divertenti-300x203

 

Ciao Andrea

ho letto la tua formazione e mi sembra molto buona: pure io vorrei farmi una buona cultura in fatto di macrobiotica, attualmente sto seguendo una dieta data da una mia amica che pure lei ha frequentato i corsi di Martin Halsey a Milano. Mi sto trovando molto bene e i miei disturbi di colon irritabile al momento sembrano placati.

Oramai è quasi un anno che non mangio carne e latticini e mi sono data alla alimentazione naturale.
E’ un settore che mi piace moltissimo adesso poi con la macrobiotica spero di avere ulteriori risultati (il mio colon irritabile è infatti migliorato ma non troppo togliendo la carne e latticini).

Vorrei fare i corsi della Sanagola per avere anche unaqualifica così come partecipare qualche gg al centro di Cuisine et Santé. Ho visto che pure voi farete i corsi di cucina e quasi quasi partecipo anche a quelli. Sono comunque alla ricerca per trovare un mio equilibrio anche se voglio documentarmi meglio.

Tu mi puoi dare un consiglio su dove iniziare?
So cucinare molto bene anche se noto che occorre tanto tempo per fare la cucina macrobiotica e sempre non l’ho a disposizione. Ho letto anche che tu hai scritto un libro, posso sapere di cosa si tratta? dove lo posso trovare?

In ogni caso sarò a Firenze per il seminario di Varatojo, se ci fossi potremmo conoscerci.

Grazie e a presto, M.

 

 

cucina-1

 

 

 

Gentile M.

a me pare che il tuo progetto e le scuole scelte, con gli obiettivi che ti sei data, siano già un buon inizio. Come ho scritto altre volte, citando Ohsawa, “la teoria senza la pratica è inutile e la pratica senza la teoria è (addirittura, n.d.r.) dannosa“. Pertanto ti invito a non tralasciare, sin da subito, alcuna delle due branche: formazione e autoformazione.

Mi chiedi del mio libro. Il titolo (in esaurimento) è COME CUCINARE LA NOSTRA VITA e qualche copia la potrai trovare, probabilmente, anche presso l’Associazione PerCorsi BioSalute che organizza i corsi di cucina qui a Firenze.

Una delle cose che ho appreso immediatamente, sin dai primi passi che muovevo in questo complesso campo della vita, nel quale elementi culinari e elementi culturali sono fortemente connessi e vanno a braccetto, è che quando si hanno disturbi da affrontare, anche con il cibo, è fortemente importante iniziare con un cambiamento full time della base di almeno dieci giorni: cioè un regime macrobiotico piuttosto "stretto", senza concessioni.

In secondo luogo si deve pensare ai rimedi alimentari mirati che la macrobiotica suggerisce per quello specifico disturbo. Nel tuo caso "colon irritabile". Tali rimedi hanno efficacia solo se si aggiungono a un modello alimentare macrobiotico e non certo, come ormai saprai, se si continuano a mangiare carne e latticini.

Dunque: intestino crasso, nelle 5 trasformazioni. Qualche cenno. Energia è, insieme al Polmone e alla Pelle, “Metallo”… e questa energia è la più lenta di tutte, ci si ammala lentamente e si guarisce altrettanto lentamente. Il Crasso è un organo di eliminazione: ci passano tutti gli scarti del cibo assunto. Se stai bene ti alzi la mattina e vai naturalmente di corpo. C’è bisogno di fibre di tante radici e di “doppie cotture”. L’olio di sesamo tonifica l’intestino. Una cucchiaiata di semi di sesamo da cuocere mescolato con il riso integrale ha un lieve e sano evito lassativo. Il riso, dopo la cottura in pentola a pressione, può essere saltato (doppia cottura, quindi!) con un poco di olio per ottenere effetti dilanianti e lievemente lassativi. Tenere a mente che l’infiammazione è problema yin e chiede che tutto lo yin sia fortemente ridimensionato.

Polmone e Colon hanno una struttura simile: ad U rovesciata. Il polmone per ben funzionare deve essere asciutto e a ciò provvede pure il Colon, il quale regola il riassorbimento dei liquidi a livello intestinale (i due organi metallo sono fortemente interagenti). Altra funzione del Colon è è quella di compattare  e spingere all’esterno le feci, per le quali operazioni quest’organo abbisogna di contrazioni ritmiche.

Attenzione adesso: last but not least! Il Polmone con la respirazione  e il Colon con il riassorbimento e l’eliminazione dei liquidi a livello intestinale sono i “regolatori dei confini”, e quindi della relazione, INTERNO/ESTERNO, tra quel che manteniamo e quel che lasciamo andare! 

E, naturalmente, non si tratto solo di cibo….

 

Got Milk grande

 

 

 

DISCLAIMER:
I CONTENUTI PRESENTATI IN QUESTO BLOG NON INTENDONO E NON DEVONO COMPLETARE NE’ SOSTITUIRE, IL PARERE DEL VOSTRO TERAPEUTA (MEDICO-PSICOLOGO-DIETOLOGO-MEDICINE ALTERNATIVE-ETC.) CURANTE DI FIDUCIA.

2 Comments

  • rocco

    3 Maggio 2016 at 11:49

    dunque non lasciamo andare o tratteniamo troppo nelle relazioni?
    non vi è un giusto equilibrio di entrata ed uscita con gli altri o con qualcuno in particolare ?!

    Rispondi
    • Andrea Biggio

      3 Maggio 2016 at 17:21

      …vediamo di semplificare al massimo… (sarò perdonato?)
      Diarrea: il rifiuto è troppo veloce, immediato.. La domanda è cosa rifiuto?
      Stitichezza, collegata al fatto di trattenersi eccessivamente… Le domande possono ruotare intorno a queste: mi aggrappo troppo a princìpi, ricordi, convinzioni e non mollo la presa? Mi trattengo per paura di perdere qualcosa o qualcuno che amo? Mi astengo dall’agire per timore di quello che gli altri possono dire o pensare? etc etc etc

      Rispondi

Lascia un commento

*

code

Aggiungi immagine (JPEG only)


Notice: Undefined index: images in /web/htdocs/www.comecucinarelanostravita.it/home/wp-content/plugins/comment-image/plugin.php on line 173
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com