Contatti

Accesso

Scheletro al PC

Il senso della vita. Sconosciuto ai più!

curioso

 

L’uomo oggi ammette l’esistenza di cinque sensi. Sappiamo però che questo non è giusto e che dobbiamo in verità distinguere dodici sensi umani. I sette sensi che di solito non si considerano sono altrettanto validi per l’epoca terrestre quanto i cinque che vengono normalmente enumerati: vista, udito, gusto, odorato, tatto.

Rudolf Steiner “L’enigma dell’uomo” 

 

 

fumo

Niccecchedicce?

La parola greca sofòs vuol dire saggio.  Il filosofo Nietzsche, che da giovane amò per prima cosa la filologia, nota che – etimologicamente – quella parola greca appartiene alla famiglia di sapio = gustare, sapiens = il gustante, safès = percepibile al gusto; anche la parola sucus appartiene alla stessa famiglia. Voi tutti sapete che in Italia c’è pure l’espressione polare sapido/insipido, che ha a che fare con il medesimo etimo!

Se noi poniamo, in virtù di questo accostamento etimologico, “il sapere” e “il sapore”, riusciamo anche a coniugare insieme, e non solo metaforicamente, “la conoscenza” con “il piacere”, proprio come facevano gli antichi, presso i quali la saggezza era molto più diffusa tra le popolazioni.

 

579027_445410035505720_1393684551_n

Vi sembra poco? Non è davvero interessante ed entusiasmante? Vi invito ad una maggiore conoscenza in campo alimentare, ad andare oltre il principio di piacere fine a se stesso! E badate bene: leggere solo questo blog non è sufficiente… state prendendo qualche altra iniziativa al riguardo? Non dimentichiamo che il gusto è anche un giudizio sul bello e sulla vita (per es.: gusto della vita, dell’arte, della bellezza, etc,).

caffe

 

Il “senso della vita”, uno dei dodici sensi, indica la percezione generale ed immediata del proprio corpo (propriocettori) e svolge la funzione di fornire informazioni fisiche, e non, sul proprio organismo, sul proprio benessere (per esempio vigore e capacità di rilassarsi) o malessere (per es. tensione, stress e stanchezza), dunque sulle proprie sensazioni di dolore, stanchezza, energia, vitalità. Si tratta proprio di ciò che la scienza chiama “cenestesi”. Quando questo senso vacilla, ci manca l’aria fino ad avere crisi di panico, e a svenire. La patologia di questo senso si chiama cenestopatia e consiste in un vissuto  di malessere continuo, non associabile a una specifica parte del corpo, ma generale e diffuso senza una precisa base organica.

bad-dog-1-600x399-430x285

 

Modi di dire legati al senso della vita:

come stai? – come va la vita? – come ti senti?

oggi mi sento proprio in forma!


2 Comments

Lascia un commento

*

code

Aggiungi immagine (JPEG only)


Notice: Undefined index: images in /web/htdocs/www.comecucinarelanostravita.it/home/wp-content/plugins/comment-image/plugin.php on line 173
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com