Contatti

Accesso

L’uomo nasce tenero e fragile, muore duro e forte.

pene

 

 

L’uomo nasce tenero e fragile,  muore duro e forte.

 

 

Provate a farvi un giro al Supermarket con il dottor Franco Berrino, dell’Istituto Tumori di Milano, invece di farvi innamorare da questi sempre più stellati“maghi del palato”  e vedrete che vi permetterà di passare oltre tutte quelle materie prime della cucina che invece questi grandi cuochi e chef di rango manipolano in modo così ghiotto. La sub-cultura della cucina, infatti, che sempre più prende piede da noi, insiste troppo e continuamente su carni, insaccati, prodotti di origine animale come burro, uova, latte, formaggi, dimenticando il chicco del cereale integrale in favore delle farine raffinate e dello zucchero raffinato. Come, per esempio, spiega bene Berrino a Report, la farina raffinata è il peggior veleno e si sa quali siano gli effetti fatali dei veleni.

Li segnalano come i nuovi creativi della ristorazione:  con “creazioni” tipo “cappuccino di verdure su crema di toma”, “gelato salato alla crema di piselli con guanciale abbrustolito e crudo di seppia”, “polenta alla spina”.

La gente si lascia entusiasmare dalla “destrutturatrice” del “bere pre o post dinner”. Ma vi rendete conto di cosa rappresentino piatti e bevande destrutturati?  Lo chef dell’hotel Bulgari a Milano, Elio Sironi, ha addirittura resa spalmabile la pasta per mangiarla la mattina insieme al caffè e al cappuccino mattutini (due tipiche bevande conformiste) e ha trasformato i condimenti di ricette di paste italiane, come la carbonara, la Norma, aglio-olio-peperoncino, in salsine da gustare su pane tostato.

 

homer-simpson-comida

 

Ai lettori che hanno la pazienza di leggermi, vorrei spiegare il nucleo della mia critica alla cultura del Food & Wine, dei cibi raffinati e destrutturati, della pasta e del pane come unica forma di consumo dei cereali. Per farlo, però, ho bisogno che essi facciano maggior ricorso al loro emisfero cerebrale destro (quello più orientale, macro, analogico, intuitivo, poetico e sintetico) rispetto all’altro, il sinistro, più occidentale, micro, digitale, razionale, analitico. Perciò parto da una citazione poetica del Tao Te Ching (Dao De Jing) di Lao Zi (Lao Tze):

L’uomo nasce tenero e fragile,

muore duro e forte.

Tutti gli esseri nascono teneri e delicati,

muoiono rinsecchiti e scarni.

Per questo ciò che è duro e forte

è compagno della morte,

ciò che è tenero e fragile

è compagno della vita.

Si tratta di un’analogia, una semplice analogia, strumento tipico del pensiero dell’estremo oriente, cui antichi cinesi e giapponesi fanno ricorso per spiegare le cose del mondo diversamente da come fa la nostra Scienza. Per esempio, in macrobiotica si sa che, se si mangiano troppi cibi secchi e duri, anche la nostra pelle (tra i tanti altri effetti negativi) diviene secca e dura (principio di analogia). Inoltre, non c’è bisogno di ricorrere alla macrobiotica per comprendere, con un poco di buon senso, che se mangiamo il cereale integrale in chicco portiamo dentro di noi “integrità” mentre se lo mangiamo soltanto “sparpagliato” in farina favoriamo dentro di noi gli opposti di una sana centratura. La domanda semplice, che si impone nel seguente passaggio, è: se mangio piatti, cibi e bevande “destrutturati e raffinati” quale sarà – al di là di tanti altri intuibili danni – il messaggio che il mio corpo riceve? Per me non ci sono dubbi.

Ora, il fatto non è – come al solito – se mangiarne o non mangiarne di questi cibi destrutturati, raffinati, molecolarizzati (mio neologismo, scusatemi), perché occasionalmente è umano cedere al piacere “estremo” (cosa diversa dal piacere genuino e non viziato del palato). Il fatto inquietante, piuttosto, è:  che tipo di cultura della tavola crea questa continua proposta di cibi super-buoni e sempre più-buoni.

 

la valigia dell'onnivoro

 

Lascia un commento

*

code

Aggiungi immagine (JPEG only)


Notice: Undefined index: images in /web/htdocs/www.comecucinarelanostravita.it/home/wp-content/plugins/comment-image/plugin.php on line 173
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com