Contatti

Accesso

Ricetta. Schiacciatine di miglio alle mandorle

 

IL MERCOLEDÌ IL MIGLIO, IL CEREALE DI MERCURIO.

SI TRATTA DEL CEREALE ALCALINO DA USARE SEMPRE E, IN PARTICOLARE, Più INDICATO NELLA STAGIONE IN CUI SONO ATTIVI STOMACO-MILZA-PANCREAS

Il fatto (anzi, il fattoide) è questo. Siamo grandi mangiatori di un solo e unico cereale: il grano, solo di grano raffinato, solo di grano  sotto forma di pasta bianca e pane bianco, gli altri cereali ci sono sconosciuti o quasi, tanto più se sono integrali e in chicco. Vecchia storia. Crediamo che la realtà sia questa e che nel nostro Paese sia la sola scelta per mangiare cereali (oltre la pizza, naturalmente). Non è così. Ve lo fanno ancora credere mass media conformisti e aziende agroalimentari. Invece, esistono  pure il riso, l’orzo, il mais, il miglio, il farro, il kamut, e altri cereali ancora.

Dunque, a tavola gli altri cibi possiamo accompagnarli, per variare, con cereali diversi – magari ogni giorno della settimana – e cucinati con stili di cottura differenti.

Oggi vi propongo di accompagnare verdure e legumi con il miglio, una qualità semilavorata. Il miglio che mangiamo, noi umani, non è quello che diamo agli uccellini in gabbia, cioè il “panico”, ma una specie diversa che appartiene alla grande famiglia degli altri cereali.

Detto questo passiamo alla ricetta. Se la preparate ricordatevi che non c’è bisogno di mettere il pane a tavola o di mangiare la pasta.

Ingredienti

  • miglio decorticato bio
  • cipolla dorata
  • verza
  • mandorle bianche pelate
  • olio di sesamo o di girasole
  • prezzemolo tritato
  • sale marino
  • tamari

Preparazione

Tostate lievemente al forno (10-15 minuti a 180°) le mandorle e poi schiacciatele un poco per romperle. Le mandorle le potete anche comprare con la pellicina che verrà via facilmente dopo la tostatura.

Tagliate la cipolla a mezzelune e la verza a striscioline e fate saltare il tutto sul fondo di una pentola a pressione spennellato d’olio, quindi aggiungete il miglio dopo averlo lavato e scolato. Miglio e acqua andranno in rapporto di uno a tre. Dunque una tazza di miglio, per esempio, e tre d’acqua. Aggiungete in pentola le mandorle, una presina di sale e, sempre in base ai volumi, tre cucchiaini di tamari. Cuocete a pressione, dal fischio, una mezz’ora. Quando aprite, dopo che la pentola si sarà raffreddata completamente, mescolate bene il tutto unendovi prezzemolo tritato e aggiungente uno o due cucchiai di tamari. Formate le schiacciatine come le vedete in foto e passatele in padella con poco olio da ambedue i lati. Pronte ad un’ottima sostituzione del pane a tavola.

 

polpett-miglio-1

4 Comments

Lascia un commento

*

code

Aggiungi immagine (JPEG only)


Notice: Undefined index: images in /web/htdocs/www.comecucinarelanostravita.it/home/wp-content/plugins/comment-image/plugin.php on line 173
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com