Contatti

Accesso

Ricette. Bavarese di fragole. Latte di mandorla.

 

Ricette.

Bavarese di fragole.

Latte di mandorla.

 

 

 

Primavera: le fragole. Meglio quelle di produzione biologica/biodinamica per non correre pericoli di ogm.

Ingredienti per quattro coppe, del tipo della foto.

  1. 250 gr di fragole biologiche
  2. 350 gr di latte di mandorle
  3. 50 gr di mandorle bianche
  4. 50 gr di succo di mela
  5. 2 cucchiai abbondanti di malto di mais (o di riso)
  6. 2 cucchiai di Mirin (facoltativo)
  7. il succo e la scorza di un limone piccolo o mezzo grande
  8. sale (marino, chiaramente) 5 grammi
  9. 3,5 cucchiaini di agar agar in polvere, oppure l’equivalente in cucchiai se avete quello in fiocchi (kanten)

Preparazione.

Ponete le mandorle in un frullatore e riducetele in farina, poi continuate a frullare aggiungendo a filo il latte di mandorla. Questo latte ve lo potete fabbricare in casa da soli (vedi sotto). Aggiungete il succo di mela, l’agar agar e il sale e fate disciogliere  bene (specie se sono fiocchi) sul fuoco portando ad ebollizione. La caratteristica dell’agar è di addensare durante il raffreddamento, dopo tolta dal fuoco. Riportate poi il composto, ancora caldo, nel frullatore dove avrete preventivamente messo le fragole, aggiungendovi il malto, il Mirin, la scorza grattugiata e il succo del limone.

Versate quindi il composto così ottenuto nelle forme da voi scelte, bicchieri, coppe, stampi appositi, etc. Al momento di servire capovolgete gli stampi sui piattini da dessert e servite con cucchiaino. Nella preparazione della foto non ho fatto quest’ultimo passaggio ma ho versato direttamente nelle coppe (quattro) che – una volta raffreddatasi la bavarese – ho poi servito. E’ carino, se la trovate, decorare con qualche fogliolina di mentuccia.

Come fare il latte di mandorle in casa.

Il rapporto tra mandorle bianche pelate e acqua deve essere di 3 a 10. Per un litro di acqua ci vogliono 300 gr. di mandorle. Queste si pongono nel frullatore, si rendono in farina e poi, continuando a frullare, si aggiunge tutta l’acqua a filo. Se volete potete poi filtrare dopo aver fatto riposare un poco, personalmente non lo faccio.

3 Comments

Lascia un commento

*

code

Aggiungi immagine (JPEG only)


Notice: Undefined index: images in /web/htdocs/www.comecucinarelanostravita.it/home/wp-content/plugins/comment-image/plugin.php on line 173