Contatti

Accesso

  • Home
  • MURI
  • Solo chi è morto non cambia , mentre tu sei vivo!
InMURI

Solo chi è morto non cambia , mentre tu sei vivo!

da-cultura-inquieta

 

Dice il saggio. Inizia piano. E’ la direzione che conta non la destinazione, né la velocità. Siediti su un’altra sedia e scegli un altro posto a tavola. Quando esci, trova una strada nuova da percorrere. Svegliati prima e scendi alla fermata precedente o successiva del bus o della metro, percorrendo poi a piedi una strada sconosciuta per arrivare al lavoro. Osserva con attenzione i posti inconsueti che così ti si presentano, senza fretta. Usa un dolcificante diverso dallo zucchero: il malto di cereali, per esempio. Vestiti in un modo che non avresti immaginato, anche se per qualche giorno. Decidi di passare almeno un mese senza nutrirti con prodotti di origine animale. Prenditi uno spazio per te senza che nessuno sappia dove stai e che fai. Usa la mano sinistra per alcune piccole e frequenti faccende. Dormi in un altro letto o in un’altra stanza, anche se per poco. Acquista e leggi un libro che non avresti mai incluso nella lista dei preferiti. Anticipa, dove e quando puoi, gli orari dei pasti principali. Una sera non mangiare. Cerca, impara e introduci nel tuo vocabolario usuale parole nuove per te. Cambia quel ristorante dove ti rechi spesso. Mangia meno, mangia di più, introduci nuovi condimenti e cibi sani cui non ti hanno abituato. Decidi per insalate non condite con il solito olio-aceto-sale: mille salse diverse ti aspettano. Compra un pane diverso in un altro panificio, magari integrale e cotto in forno a legna. Scopri ricette di dolci gustosissimi senza burro, senza uova, senza panna, senza latte, senza zucchero. Prenditi il tempo per apprezzare la bellezza, sotto qualunque forma. Concediti una pausa, voluta, di silenzio. Ogni tanto arrenditi. Liberati di qualche meta. Diminuisci finalmente il numero delle volte in cui pronunci il pronome “io”. Cerca ogni giorno un nuovo lato, un metodo nuovo, un gesto che non era tuo, un altro mercato dove fare la spesa. Pratica un modo più creativo di farla, la spesa, senza pensare al solo senso del gusto ma scoprendo anche gli effetti che i diversi cibi hanno sulla tua vita: per questo studia di più e documentati. Ama in forme non immaginate prima, ma ama. Riallaccia un legame amicale interrottosi da tempo. Proponi all’altro cose che hai sempre sognato senza trovare il coraggio di dire. Leggi, se non lo fai mai. Scrivi, se non lo fai mai. Smetti di leggere per un poco, se lo fai continuamente. Smetti di scrivere per un poco, se lo fai continuamente. Piano piano arriva a concepire anche altre forme di lavoro, di occupazione, di impiego più vicine ai tuoi desideri. Compi un viaggio, almeno una volta, senza una destinazione data. Esperimenta cose nuove. Mangia per periodi brevi come se vivessi in un altro paese, nel quale non trovi i prodotti che qui compri ogni giorno. Studia e pratica proposte alimentari differenti da quelle che ti hanno insegnato i tuoi genitori. Cambia. Smetti. Torna al vecchio e, quindi, ritorna di nuovo a cambiare. Sperimenta ancora una volta. Sicuramente conoscerai cose migliori e cose peggiori rispetto a quelle che già conosci, ma non è questo ciò che importa. Cambiare non significa necessariamente migliorare, significa solo fare qualcosa di diverso. E il diverso non è mai stata la misura del meglio o del peggio. Ciò che importa è il cambiamento. Allenati al cambiamento, al movimento, al dinamismo. Evita la fissità nelle tue giornate, soprattutto a tavola. Il cibo è anche una metafora della vita. Fai una prima colazione in un modo davvero diverso rispetto a quello in cui l’hai fatta negli ultimi cento anni.

Solo chi è morto non cambia , mentre tu sei vivo!

Copia (2) di pinguini

Lascia un commento

*

code

Aggiungi immagine (JPEG only)


Notice: Undefined index: images in /web/htdocs/www.comecucinarelanostravita.it/home/wp-content/plugins/comment-image/plugin.php on line 173
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com