Contatti

Accesso

Solstizio d’Estate. Cuore e Intestino Tenue.

57526497

 

Se la Primavera è una nascita, l’Estate è l’apogeo della vitalità. L’Estate, legata all’elemento del Fuoco, è proliferare, moltiplicarsi, lussureggiare, fiorire e far fiorire: la sua funzione è, dunque, quella di portare a compimento. Il Dao (Tao) dell’estate è la manutenzione della crescita della vita, dice Yang Zhang (M.T.C.).

 

L’uomo deve armonizzare il suo Qi, il suo “soffio vitale” con quello delle stagioni, a pena di veder sorgere dentro di lui disfunzioni psichiche e fisiche. Le quattro stagioni sono i ritmi dell’anno, cui corrispondono i ritmi del giorno e i ritmi di tutta una vita, tutti quanti regolati dalle stesse variazioni dell’energia, della vitalità, del Qi. La teoria cinese dei 5 Elementi, dunque, studia le Cinque Attivazioni d’Energia, nello spazio-tempo, secondo le stagioni, le ore del giorno, le età della vita e secondo il luogo sulla Terra.

Nella Teoria dei  5 Elementi l’ESTATE appartiene naturalmente all’elemento FUOCO ed è collegata al cuore e all’intestino tenue, i quali, secondo la MTC (medicina tradizionale cinese) sono gli organi interni, complementari tra loro, maggiormente attivati in questa stagione.

L’organo corrispondente è il Cuore, cioè l’Imperatore incaricato di portare l’ordine universale nel nostro corpo: l’Imperatore è anche il sole dell’impero. Il Cuore è il nostro sole, il nostro Fuoco, sorgente di vita, di calore, di luce ed è il centro del Sistema Ritmico, incaricato dell’equilibrio tra le polarità superiore ed inferiore.

fwx-dos-donts-heart-shaped-foods-sausage

 

Anche l’alimentazione adatta aiuta chi è afflitto da problemi cardiaci e circolatori.

Il cuore e le arterie ben funzionanti sono una garanzia di salute e lunga vita e per questo dobbiamo mantenerli in forma con lo stile di vita (per esempio:camminate quotidiane) e l’alimentazione (mantenersi snelli e flessibili) allo scopo di evitare palpitazioni, tachicardie e infarti. Questi problemi cardiaci esprimono spesso tutto il nostro disagio nel gestire gli stati emozionali, nel prendere sempre le cose troppo seriamente e nel privarci del piacere in ciò che facciamo. Senza dimenticare che, anche gli eccessi nel piacere e nelle passioni, possono portare agli stessi effetti di indebolimento del cuore.

 

I peggiori nemici del cuore

I peggiori nemici del cuore sono i grassi saturi animali, lo zucchero (compresi tutti gli altri dolcificanti raffinati) e l’eccesso di sale. L’alimentazione più indicata per un cuore sano è, ancora una volta, prevalentemente basata su verdure e frutta di stagione, legumi e, soprattutto, cereali integrali, usando soltanto sale marino (possibilmente quello bio siciliano, proveniente da Trapani, che è uno dei migliori al mondo). Ricordiamo che il salgemma comunemente in commercio, di provenienza terrestre, ha un contenuto di sodio troppo superiore a quello marino, sia perché estratto dal suolo, sia perché integrato con altri composti di sodio. Il sale marino, invece, contiene circa il 78% di cloruro di sodio al quale si uniscono pure magnesio, potassio e calcio, mentre il salgemma può arrivare anche al 98% di cloruro di sodio con solamente un 2% di ferro! Il mais (non ogm) è il cereale che più aiuta il cuore

 

Coeur

 

D’estate, anche gli stili di cottura

D’estate, anche gli stili di cottura leggera sono una chiave di volta importante per tenere il cuore “leggero” e capace di fornire il giusto ritmo, senza pericolose cadute di pressione  o preoccupanti ipertensioni.

Si ricorda, infine, che per un cuore “tenero” e “dolce” sono necessarie verdure dal sapore “amaro” come rape, scalogno, radicchio, tarassaco ed altre, che forniscono il giusto grado di elasticità a quest’organo capace di mantenerci sempre giovani. Dunque una dieta semplice per il cuore, con cereali integrali, verdure di stagione e legumi, con olio di qualità alta (bio, spremitura a freddo, evo e di sesamo e di girasole).

 

Joachim_Beuckelaer_Butcher_Shop-440x315
Che succede nella nostra mente quando questo intestino è pieno di cibo?

L’eccesso alimentare è una delle cause di affaticamento dell’intestino tenue (anch’esso “energia Fuoco”). Che succede nella nostra mente quando questo intestino è pieno di cibo? Leggiamo come Rudolf Steiner ci mette in guardia sia da eccessi alimentari che da certi cibi, se questi vengono privilegiati rispetto ad altri: ”Un uomo può organizzare la sua alimentazione in modo da aver bisogno solo di poco tempo per digerire, mentre un altro forse impiegherà per ciò molto tempo. Ciò ci permette di penetrare nuovamente in profondità nell’organismo umano. Se infatti un uomo mangia del riso e porta a termine velocemente la sua digestione, gli rimarranno ancora delle energie disponibili per la sua attività mentale. Un altro che mangi ad esempio l’anatra e che avrà bisogno di un periodo di tempo più lungo per digerire, potrà essere altrettanto intelligente, ma quando produrrà dei pensieri in realtà sarà la sua pancia a pensare. L’uno sarà forse un debole pensatore, ma potrà pensare autonomamente, l’altro anche un acuto pensatore che però non possiede autonomia in questa funzione”.

Disturbi cardiaci più frequenti: pressione alta e pressione bassa.

L’eccesso di grasso accumulato, soprattutto animale,  contrae cuore ed arterie generando ipertensione (pressione alta) o facendo perdere flessibilità e capacità di contrarsi ai muscoli di tutto il sistema circolatorio (pressione bassa). Le cause (oltre alle concause psicosomatiche ed altre) sono da attribuire ad alimenti raffinati, prodotti di origine animale, zucchero, junk food. Compensate con grandi quantità di verdure verdi ricche di fibre che aiutano tanto nei problemi circolatori.

Ma anche adeguati stili di cottura interferiscono beneficamente con i problemi circolatori. Per esempio, una cottura con poco sale e poco olio è rilassante e va bene per gli ipertesi, Il contrario dovrà fare chi ha la pressione bassa: sfruttare tanto l’energia potente della cottura con più olio cotto per migliorare il meccanismo contrattivo, oltre ad usare gomasio e alghe in polvere nei condimenti.

Limitate i farmaci, per favore, e scoprite oltre al cibo, la psicoanalisi, la psicologia, l’omeopatia, le arti marziali, il nuoto, lo yoga, e tanto altro ancora, ma limitate i farmaci.

Forattini 4

 

 

DISCLAIMER:
I CONTENUTI PRESENTATI IN QUESTO BLOG NON INTENDONO COMPLETARE NE’ SOSTITUIRE, IL PARERE DEL VOSTRO TERAPEUTA (MEDICO-PSICOLOGO-DIETOLOGO-MEDICINE ALTERNATIVE-ETC.) CURANTE DI FIDUCIA.

2 Comments

  • NomeTotò Gatto

    21 Giugno 2011 at 15:04

    Commento Gentile Andrea, mi chiamo Daniela e seguo da molto tempo il tuo blog, già dai tempi di My Space, sono una non giovane signora che stà cercando di capire come cucinarsi la vita, devo dire che grazie ai tuoi numerosi post, ai molti libri letti, compreso il tuo, interessantissimo, le nubi lentamente si diradano, mi rendo conto che dovrei seguire dei corsi di cucina, ma finora non mi è stato possibile, e qui, dove vivo, a parte gli incontri di Un punto Macrobiotico, l’offerta di corsi è veramente esigua. Ho letto con molto interesse il tuo post Solstizio d’estate, e spesso su FB mi troverai che ho cliccato MI PIACE, perchè io sono Totò Gatto. Mi scuso per non essermi palesata prima, e ti ringrazio moltissimo per tutto ciò che condividi,un caro saluto. Daniela.

    Rispondi

Lascia un commento

*

code

Aggiungi immagine (JPEG only)


Notice: Undefined index: images in /web/htdocs/www.comecucinarelanostravita.it/home/wp-content/plugins/comment-image/plugin.php on line 173
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com