Contatti

Accesso

CUISINE ET SANTE. Una storia, dalla Puglia a S.Gaudens

Forattini 4

 

S.Gaudens.

 

Una lettrice, poi divenuta una carissima amica, mi scrisse:

 

 

Caro Andrea, leggere il tuo libro è stato per me “l’Avvenimento” che ha cambiato la mia alimentazione, ha permesso il miglioramento della mia salute ed ha riacceso in me il desiderio sopito di conoscenza. Per questo voglio raccontarti la storia .del mio cambiamento..Frequentavo il negozio di Federico per i miei acquisti” biologici”. Con lui mi fermavo a parlare e cosi’ mi informò della presentazione di un libro. E qui inizia un concatenarsi di eventi. La presentazione del libro era alle 19 ma quel pomeriggio avevo un impegno che si protrasse fino a sera. Ero in ansia, temevo di non arrivare in tempo . Perché, se non conoscevo né il libro e né l’autore? Arrivai in ritardo, ascoltai le ultime frasi; fui la prima ad acquistare il libro e  scappai via. (non persi la scarpetta…non ero Cenerentola). Era il 2 luglio.Lessi il libro voracemente.Una settimana dopo la presentazione del libro ti incontrai al negozio di Federico e…coraggiosamente ti parlai del mio problema.(Soffrivo di un disturbo ormai cronicizzato. La diagnosi portava ad un a conclusione: farmaci per il resto della vita oppure intervento chirurgico dall’esito incerto). Mi consigliasti alcuni libri riguardanti la macrobiotica. Cosi, tramite il tuo libro prima, e gli altri  libri poi, già ad agosto non mangiavo più né latte e latticini di cui ero ghiotta, né carne. Avevo eliminato il caffè (ne bevevo 3 o 4 tazze al giorno).  Mangiavo principalmente cereali integrali in chicchi, legumi e verdure.Al mattino bevevo l’orzo Yannoh e il latte di avena o di riso. Però bevevo molta acqua e mangiavo grandi quantità di frutta, cosi’ come consigliatomi dal medico.Stavo decisamente meglio. La vigilia di Capodanno di quello stesso anno (sono trascorsi circa sei mesi) ti incontrai, sempre al negozio di Federico. (Nel tuo libro avevi inserito un depliant riguardante il centro macrobiotico “Cuisine et Santè”  a Saint Gaudens ed avevo  spesso pensato di andarci). Dietro mia richiesta mi parlasti di Cuisine et Santé e di quanto fosse auspicabile che io ci andassi.Due ore più tardi ti incontrai di nuovo, riprendemmo a parlare di Saint Gaudens. Ritornai a casa, dopo circa un’ora uscii di nuovo e, ti rincontrai. Questi incontri furono per me il segnale che dovevo andare a Saint Gaudens.Dopo vari tentennamenti, finalmente ad aprile partii.  A Saint Gaudens mi fermai quindici giorni. Abbandonai l’acqua e la frutta, capii di cosa  avevo bisogno per stare bene. I miei disturbi erano quasi spariti. Da allora non assumo più farmaci. . E’ difficile da spiegare:mi sento  profondamente calma  e piena di energia.  Adesso, attraverso il cibo,  cerco l’equilibrio tra yin e yang, senza preoccuparmi se ciò non è sempre possibile. Di tutto questo devo ringraziarti e avere come  cosa preziosa la tua amicizia….e il tuo libro. Con affetto Emily

 

Schermata-2015-09-02-alle-11.53.11

 

DISCLAIMER:
I CONTENUTI PRESENTATI IN QUESTO BLOG NON INTENDONO COMPLETARE NE’ SOSTITUIRE, IL PARERE DEL VOSTRO TERAPEUTA (MEDICO-PSICOLOGO-DIETOLOGO-MEDICINE ALTERNATIVE-ETC.) CURANTE DI FIDUCIA.

 

Lascia un commento

*

code

Aggiungi immagine (JPEG only)


Notice: Undefined index: images in /web/htdocs/www.comecucinarelanostravita.it/home/wp-content/plugins/comment-image/plugin.php on line 173
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com